Tumore del Testicolo

testicular_cancerI testicoli

I testicoli fanno parte del sistema riproduttivo maschile. Questi organi sono 2, nei maschi adulti normalmente sono un po’ più piccoli di una pallina da golf e sono contenuti all’interno di una sacca di pelle chiamato scroto. Lo scroto pende sotto la base del pene.

I testicoli hanno 2 funzioni principali:
producono gli ormoni maschili (androgeni) come il testosterone.
producono gli spermatozoi, le cellule maschili necessari per fecondare una cellula uovo femminile ed iniziare una gravidanza.
Gli spermatozoi sono realizzati in tubi lunghi e filiformi all’interno dei testicoli chiamati tubuli seminiferi. Essi vengono conservati in un piccolo tubo spiralato dietro ogni testicolo chiamato epididimo, dove maturano. Durante l’eiaculazione, gli spermatozoi vengono spinti dall’epididimo attraverso i vasi deferenti alle vescicole seminali, dove si mescolano con i fluidi da parte delle vescicole, prostata, e altre ghiandole per formare lo sperma. Questo fluido poi entra l’uretra, il tubo nel centro del pene attraverso cui sia urina che sperma lasciano il corpo.
I testicoli sono costituiti da diversi tipi di cellule, ciascuno dei quali può svilupparsi in uno o più tipi di cancro. Per un urologo è importante distinguere questi tipi di tumori uno dall’altro quanto differiscono nel modo in cui vengono trattati e loro prognosi.

Che sintomi dà il tumore del testicolo?

Gli uomini dovrebbero consultare un medico se si nota uno qualsiasi dei seguenti sintomi:
– un nodulo indolore o gonfiore in un testicolo
– dolore o disagioinun testicolo o nello scroto
– ogni allargamento un testicolo o il cambiamento nel modo in cui si sente
– una sensazione di pesantezza nello scroto
– un dolore sordo nel basso addome, schiena, o all’inguine
– una raccolta improvviso di liquido nello scroto
Questi sintomi possono essere causati da cancro o da altre condizioni. È importante vedere un urologo per determinare la causa di uno qualsiasi di questi sintomi.

Esistono dei fattori di rischio?

Le cause esatte del cancro ai testicoli non sono note. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato l’esistenza di diversi fattori che aumentano la possibilità di un uomo di sviluppare questa malattia.
1. Il testicolo ritenuto (criptorchidismo): Normalmente, i testicoli discendono da dentro l’addome nello scroto prima della nascita. Il rischio di cancro del testicolo è aumentato nei maschi con un testicolo che non discende verso il basso nello scroto. Questo rischio non cambia anche dopo l’intervento chirurgico per spostare il testicolo nello scroto. L’aumento del rischio si applica a entrambi i testicoli.
2. Le anomalie congenite: uomini nati con anomalie dei testicoli, pene, o reni, così come quelli con ernia inguinale (ernia nella zona dell’inguine, dove la coscia incontra l’addome), possono essere maggiormente a rischio.
3. Storia di cancro ai testicoli: Gli uomini che hanno avuto il cancro ai testicoli sono ad aumentato rischio di sviluppare il cancro in un altro testicolo.
4. Storia familiare di cancro ai testicoli: Il rischio per il cancro del testicolo è maggiore negli uomini il cui fratello o padre ha avuto la malattia

Come si diagnostica il tumore del testicolo?

Per aiutare a trovare la causa dei sintomi, l’urologo valuta la salute generale di un uomo. Il medico esegue anche un esame fisico e può ordinare esami diagnostici e di laboratorio.

Questi test includono: esami del sangue che misurano i livelli di marcatori tumorali.

I marcatori tumorali sono sostanze che spesso si trovano in quantità più elevate del normale quando il cancro è presente. marcatori tumorali come alfa-fetoproteina (AFP), Beta-gonadotropina corionica umana (b HCG), e lattato deidrogenasi (LDH) possono suggerire la presenza di un tumore testicolare.

L’ecografia, un test in cui le onde sonore ad alta frequenza sono rimbalzavano organi e tessuti interni. I loro echi producono un quadro chiamato un ecografico. Ecografia dello scroto può mostrare la presenza e le dimensioni di una massa nel testicolo. E ‘utile anche per escludere altre condizioni, come gonfiore a causa di un’infezione o di una raccolta di liquido non correlata al cancro.

La Risonanza Magnetica: questo esame può essere utile per valutare più approfonditamente l’entità e l’estensione locale della malattia.

Come si cura?

In quasi tutti i casi di cancro sospetto, l’intero testicolo interessato viene rimosso attraverso un’incisione all’inguine. Questa procedura è chiamata orchifunilectomia radicale inguinale. In rari casi (ad esempio, quando un uomo ha solo testicolo), il chirurgo esegue una biopsia, la rimozione di un campione di tessuto dal testicolo attraverso un’incisione nell’inguine e procede con orchiectomia solo se il patologo rileva cellule tumorali. (Il chirurgo non taglia attraverso lo scroto per rimuovere il tessuto. Se il problema è il cancro, questa procedura potrebbe causare la malattia a diffondersi.)
Se viene trovato il cancro ai testicoli, più test sono necessari per scoprire se il tumore si è diffuso dal testicolo ad altre parti del corpo. Determinare lo stadio (estensione) della malattia aiuta il medico a pianificare un trattamento adeguato.

“le informazioni contenute in questo sito non sostituiscono in alcun modo il parere del medico”
Share