Tumore del pene

Tumore del Pene

Il tumore del pene è una patologia rara che colpisce prevalentemente le aree del sud dell’Africa e dell’America del Sud. Questo perché Il tumore del pene è legato spesso a condizioni di scarsa  igiene intima tant’è che è rarissimo nei maschi circoncisi. Sembrerebbe che lo smegma che si accumula sotto il prepuzio favorisca fenomeni infiammatori locali che sono poi la causa scatenante di questo tumore. Altri fattori di rischio per lo sviluppo del tumore del pene sono la infezione da papilloma virus (HPV per lo più tipi 16 e 18), la presenza di condilomi acuminati, il fumo di sigaretta

Sintomatologia

Il tumore del pene solitamente si presenta come una lesione che può essere un nodulo duro o una zona ulcerata o eritematosa localizzata prevalentemente al terzo distale in prossimità del glande. Il tumore del pene solitamente è dolente, ma alle volte può anche essere indolore.

Diagnosi

La diagnosi di tumore del pene è clinica. L’area sospetta viene caratterizzata per locazione, estensione e conformazione. Oltre al pene viene esplorata sempre anche l’area dei linfonodi inguinali che sono la sede primaria di localizzazione di questa malattia. Se si sospetta una malattia avanzata è necessario fare anche una TC torace addome pelvi ed una scintigrafia ossea per una corretta stadiazione della malattia.

Terapia

Una volta identificata l’area sospetta la prima cosa da fare è eseguire una biopsia locale che ci consenta di avere una diagnosi di malignità. Nel 95% dei casi di tumore del pene si tratta di un carcinoma squamocellulare.

Successivamente se la diagnosi di tumore del pene è confermata è necessaria la asportazione della lesione che può essere effettuata con un laser o con la chirurgia tradizionale. Se è coinvolto il prepuzio va eseguita di necessità anche una circoncisione.

In caso di lesioni estese del tumore del pene bisogna procedere ad una amputazione dell’organo.

 

Share