Cistite

cistiteLa Cistite

Cistite è il termine medico per indicare una infiammazione della vescica. Il più delle volte, l’infiammazione è causata da un’infezione batterica, e si chiama infezione del tratto urinario (UTI). Una infezione della vescica può essere dolorosa e fastidiosa, e può diventare un grave problema di salute, se l’infezione si diffonde ai reni.
Meno comunemente, la cistite può verificarsi come reazione ad alcuni farmaci, radioterapia o potenziali irritanti, come spray per l’igiene femminile, gelatine spermicida o l’uso a lungo termine di un catetere. La cistite può verificarsi anche come complicanza di un’altra malattia.

Che sintomi dà la cistite?

I principali sintomi della cistite includono:
dolore, bruciore o bruciore ad urinare
il bisogno di fare pipì più spesso e con urgenza rispetto al normale
urine scure, corpuscolate o con forte odore
il dolore in basso nella pancia
sensazione di malessere generale, indolenzimento, stanchezza
Possibili sintomi nei bambini piccoli includono una temperatura elevata (febbre) di 38C o al di sopra, debolezza, irritabilità, riduzione dell’appetito e vomito.

Quali sono le cause della cistite?

La maggior parte dei casi si pensa che si verifichino quando i batteri che vivono nell’intestino o sulla pelle entrano nella vescica attraverso l’uretra (il tubicino che porta l’urina fuori del corpo).
Non è sempre chiaro come questo accade, ma può essere causata da:
– rapporti sessuali
– sbagliata igiene intima dopo essere andati di corpo – in particolare se ci si pulisce dal retro in avanti
– l’inserimento di un tampone o un catetere urinario

– metodi contraccettivi quali ad esempio il diaframma o la spirale
Le donne sono soggette a cistite più spesso degli uomini, perché il loro ano è più vicino alla loro uretra, e la loro uretra che è molto più breve, il che significa che i batteri possono essere in grado di entrare in vescica più facilmente.

Come si diagnostica la cistite?

Prima di assumere una terapia antibiotica a caso è sempre utile eseguire un esame delle urine con urinocoltura. Quest’esame ci dovrà dire di che tipo di germi si tratta, il numero delle colonie di germi, un antibiogramma che valuti l’efficacia dei vari antibiotici verso quel germe. Questo sarò fondamentale per decidere la terapia antibiotica più adatta, la sua durata ed i dosaggi. In aggiunta in caso di cistiti recidivanti può essere utile alle volte fare una ecografia vescicale o una cistoscopia per essere sicuri che le cistiti non siano dovute ad altre patologie vescicali sottostanti.

Come si cura?

Se vedete il vostro medico di famiglia per una cistite, è solito prescrivere antibiotici per curare l’infezione. Questi dovrebbero iniziare ad avere un effetto nel giro di 3 giorni.
Per trattare i sintomi a casa fino a quando ci si sente meglio, può essere utile:
– prendere paracetamolo (tachipirina)o ibuprofene
– bere molta acqua
– tenere una bottiglia di acqua calda sulla pancia o tra le cosce
– evitare di avere rapporti sessuali

– bere sostanze a base di mirtillo rosso

Se continuo a riavere la cistite è utile vedere un urologo per una visita ed esami più approfonditi.

Prevenire la cistite

Se si ha spesso la cistite, ci sono alcune cose che potete provare che evitare che torni. Tuttavia, non è chiaro quanto sia efficace la maggior parte di queste misure.
Queste misure comprendono:
– non utilizzare profumato bagnoschiuma, sapone o talco intorno ai genitali

– utilizzare la doccia piuttosto che il bagno: questo evita di esporre i genitali alle sostanze chimiche nei vostri prodotti di pulizia per troppo tempo
– andare in bagno, non appena si ha bisogno di fare pipì e svuotare sempre la vescica completamente
– rimanere ben idratata: bere molti liquidi può aiutare a smettere di batteri moltiplicando nella vescica
– pulire sempre il sedere da davanti a dietro quando si va in bagno
– svuotare la vescica non appena possibile dopo i rapporti sessuali
– non utilizzare un diaframma per la contraccezione invece
– indossare biancheria intima in cotone, piuttosto che materiale sintetico come il nylon, e “non indossare jeans stretti e pantaloni”
In aggiunta bere succo di mirtillo è stato tradizionalmente raccomandato come un modo per ridurre la probabilità di ottenere la cistite.

“le informazioni contenute in questo sito non sostituiscono in alcun modo il parere del medico”
Share