Biopsia prostatica fusion RM: di cosa si tratta

Biopsia prostatica fusion RM: di cosa si tratta

La biopsia prostatica fusion RM è una nuova metodica diagnostica per il tumore della prostata. La biopsia prostatica fusion RM è un tipo di biopsia prostatica che si esegue quando la Risonanza Magnetica multiparametrica della prostata ha mostrato un’area sospetta. Esistono infatti ecografi di nuova generazione necessari per la biopsia prostatica fusion i quali sono in grado di acquisire le immagini della risonanza. Il cd contenente le immagini della risonanza viene inserito nell’ecografo che provvede all’acquisizione delle immagini. Viene eseguita una ecografia transrettale al paziente durante le quali le immagini della risonanza vengono fatte collimare con quelle dell’ecografia. In questa maniera è possibile riconoscere le aree sospette alla risonanza sulle immagini ecografiche. Questo ci permette di eseguire una biopsia ecoguidata fusion RM andando a effettuare con precisione dei prelievi nelle aree indicate nella risonanza. Grazie alla biopsia prostatica fusion RM secondo alcuni studi è possibile aumentare il tasso di diagnosi di tumore della prostata.

Share